PRODOTTI COSMETICI Introduzione ai prodotti cosmetici

Per definizione i cosmetici sono sostanze destinate a essere usate sulle superfici esterne del corpo umano, quali epidermide, unghie, labbra, capelli, denti e bocca con lo scopo di igienizzare, profumare e migliorare l’aspetto esteriore del corpo. Tra i cosmetici si possono individuare diversi gruppi: detergenti, deodoranti e antitraspiranti, profumi, trucchi, coloranti per capelli, prodotti per capelli, prodotti per il trattamento del viso e del corpo, prodotti per la barba, prodotti abbronzanti e solari e prodotti per l’igiene orale.

Dato il contatto quotidiano al quale il corpo umano è sottoposto, risulta di estrema importanza la garanzia di qualità dei prodotti cosmetici, sia in termini di assenza di composti tossici e cancerogeni per l’uomo, sia in termini di presenza in concentrazioni autorizzate di sensibilizzanti della cute che potrebbero causare reazioni allergiche e dermatiti da intolleranza. Per questo, l’analisi dei cosmetici riguarda tutto il prodotto nella sua interezza, dagli ingredienti presenti, ai contenitori, involucri e imballaggi di conservazione (packaging).

Infine, in vista del prossimo articolo che pubblicheremo vi chiedo se potete fare l’immagine del post utilizzando quella in allegato, eventualmente per quanto possibile migliorandone la luminosità. Il titolo dell’articolo sarà “L’analisi di diossine e furani in matrici ambientali”.

PRODOTTI COSMETICI I servizi

Le analisi sono effettuate in base alla tipologia di cosmetico, alla sua destinazione e modalità di applicazione. Tra le valutazioni di tipo chimico più comuni vi sono i metalli pesanti (quali, nichel, cromo, piombo, cadmio, arsenico e cobalto), l’idrochinone, la formaldeide, gli ftalati e i conservanti, quali i parabeni. Tra le valutazioni di tipo microbiologico, si evidenziano la determinazione e conteggio dei batteri vitali mesofili aerobi, di funghi e lieviti e la determinazione di Pseudomonas aeruginosa, Candida albicans, Escherichia coli e Staphylococcus aureus. Il servizio si estende anche all’analisi di laboratorio delle materie prime per la produzione dei prodotti cosmetici.

Oltre a quanto già sopra elencato, i Laboratori Chimici Stante, grazie al proprio settore microbiologico, è in grado di eseguire anche prove di shelf-life dei prodotti cosmetici quali, tra i più importanti, il Challenge test.

Come attività di consulenza, siamo in grado di fornire assistenza per la realizzazione dei documenti necessari alla commercializzazione dei cosmetici come schede tecniche, schede dati di sicurezza e PIF.

Riferimenti normativi

REG. (CE) n. 1223/2009, sui prodotti cosmetici.
D. Lgs. 206/2005, Codice del consumo, a norma dell’articolo 7 della legge 29 luglio 2003, n. 229.

PRODOTTI COSMETICI Come presentare il campione in Laboratorio

Generalmente in fase contrattuale sono definite le modalità di presentazione dei campioni Per qualsiasi dubbio, contattare il Laboratorio per avere le disposizioni precise necessarie.

Ogni campione consegnato in laboratorio deve essere accompagnato dal documento di accompagnamento, senza il quale il Laboratorio non procederà all’accettazione del campione.

Lo stesso documento è possibile compilarlo al momento della consegna del campione in Laboratorio.
Tuttavia per velocizzare la procedura di accettazione del campione vi invitiamo a scaricare il modulo cliccando sul pulsante qui sotto

CONTATTI LABORATORI CHIMICIContattaci per informazioni